Pasta di grano saraceno senza glutine con cavolo verde cimone metodo Zendiet

Pasta al cavolo cimone verde e olive

marzo 12, 2020

IL CAVOLFIORE VERDE

Ricetta della Dott.ssa Veronica Licciardi

Ricetta con Cavolo verde cimone

Aspetti nutrizionali:

Il cavolfiore è un vegetale costituito principalmente da acqua che ha contenuto calorico limitato grazie al modesto apporto di carboidrati, grassi e proteine. E’ un’ottima fonte di fibra, fosforo, potassio, vitamina C e folati. La tipologia di fibra prevalente è la frazione solubile che è in grado di formare un gel nello stomaco utile a fornire segnali di sazietà e a mantenere sotto controllo il peso corporeo, la frazione di fibra solubile è anche fermentescibile, cioè utilizzata dai batteri che risiedono nell’ intestino.

Peculiarità:

I cavolfiori -come tutti i vegetali appartenenti alla famiglia delle Crucifere (Brassicacee)- contengono dei fitocomposti chiamatati glucosinolati. Protagonisti del ruolo preventivo sono i derivati che si formano a partire dall’azione di un enzima chiamato mirosinasi che è racchiuso in strutture cellulari della pianta ed ha bisogno di essere liberato. Per questo motivo bisogna tagliare l’alimento, masticarlo bene e cuocerlo per poco tempo perché questo enzima è parzialmente inattivato al calore.

Informazioni utili:

Cuocere le crucifere per un tempo inferiore ai 10 minuti, tagliarle a piccoli pezzi per attivare l’enzima e per ridurne i tempi di cottura. Consumarlo preferibilmente crudo, cotto a vapore o in poca acqua.

 

Lista degli ingredienti:

• 280 grammi di pasta di grano saraceno

• un cavolfiore • acciughe qb

• olive taggiasche sott’olio (EVO) qb

• olio EVO *

•2 spicchi di aglio

•Pepe a piacere

Persone  4

*EVO : olio extravergine d’ oliva

Procedimento: Pulite il cavolfiore e riducetelo in cimette, fatelo cuocere qualche minuto in abbondate acqua salata portata a bollore e poi aggiungete la pasta. Nel frattempo in una padella mettete un filo di olio e due spicchi d’ aglio e lasciate soffriggere a fuoco lento.

Aggiungete i filetti di acciughe, lasciate andare qualche minuto e poi aggiungete le olive taggiasche con il loro olio. Quando manca un minuto alla fine della cottura della pasta scolatela e mettetela nella padella, fatela risottare per farle prendere ancor più sapore.

Vi raccomando di tagliare il cavolo in cimette piccole così da ridurre i tempi di cottura e preservare le sostanze nutritive. La pasta è pronta, aggiungete pepe a piacere: buon appetito!



Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima della pubblicazione.


Anche in Equilibrio senza pensieri!

Vellutata di patata e porri
Vellutata di patata e porri

settembre 10, 2020

Continua

Cous cous senza cottura
Cous cous senza cottura

agosto 29, 2020

Continua

Cheesecake allo yogurt greco senza cottura
Cheesecake allo yogurt greco senza cottura

agosto 22, 2020

Continua