Casatiello Zendiet

Casatiello Zendiet

aprile 10, 2020

LA PASQUA HA LE SUE TRADIZIONI CULINARIE IN OGNI REGIONE. 

La nostra Dott.ssa Colucci oggi ci propone: 

Il casatiello napoletano è una ciambella rustica della tradizione partenopea, preparata durante il periodo di Pasqua. Un lievitato condito preparato con strutto dove al suo interno racchiude un abbondante ripieno di formaggio, salumi e uova.

Con il metodo Zendiet lo renderemo più leggero e digeribile SENZA SENSI DI COLPA. 

  • Senza glutine 
  • Senza lattosio 
Ingredienti:
  • 300 gr. circa di farina di riso 
  • 100 gr di fecola di patate
  • 100 gr di farina di grano saraceno 
  • 200 ml di acqua
  • 50 ml di latte di soia
  • 50 g di olio di oliva
  • 10 g di sale fino
  • lievito senza glutine in bustina (o 1/2 cubetto di lievito di birra ma ha glutine)
  • 2 uova sode

Ripieno:

50 gr. di salame

100 gr. di prosciutto crudo 

100 gr. di pecorino

grana grattugiato q.b.

CONSIGLIO: Piatto unico unito ad un contorno di VERDURE 

Procedimento:

In una planetaria o in una ciotola a mano, sciogliete il lievito con l’acqua e il latte di soia, aggiungete metà farina di riso e le altre , il sale e sempre impastando la rimanente farina, infine versate l’olio e lavorate finchè non diventa un impasto compatto.

Fate una palla coprite e lasciate lievitare per circa 2 ore.

Nel frattempo lessate le due uova, se preferite potete anche aggiungerne di più.

Tagliate tutti i salumi e i formaggi a piccoli pezzettini, se avete  un robot con le lame potete dare una piccola frullata per facilitare il compito.

Trascorse le ore di lievitazione riprendete l’impasto e dividetelo in 3 panetti uguali, stendete appena questi tre panetti in tre lunghe strisce rettangolari, farcitele con i salumi e i formaggi tritati, spolverizzate di grana grattugiato e poi chiudete la pasta a metà sul ripieno, sigillate, pizzicate con le dita e poi arrotondate i bordi con le mani, tagliate la pasta in eccesso e tenetela da parte.

Unite ed intrecciate le strisce d’impasto farcite, formate una grossa treccia, date la forma di una ciambella unendo le due estremità.

 

Adagiate la treccia in uno stampo imburrato per ciambella, inserite le uova sode o crude ben lavate, fissandole con delle striscioline d’impasto a croce, ottenute con la pasta tenuta da parte. Lasciate lievitare ancora l’impasto finchè non raddoppia di volume e poi infornate.

Cuocete a forno statico 180° per circa 40/45 minuti, oppure ventilato per 30/35 minuti.



Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima della pubblicazione.


Anche in Equilibrio senza pensieri!

Vellutata di patata e porri
Vellutata di patata e porri

settembre 10, 2020

Continua

Cous cous senza cottura
Cous cous senza cottura

agosto 29, 2020

Continua

Cheesecake allo yogurt greco senza cottura
Cheesecake allo yogurt greco senza cottura

agosto 22, 2020

Continua